San Miniato ci sei? – Settimana Europea per la riduzione dei Rifiuti 2013

16-24 Novembre 2013 Settimana Europea per la riduzione dei Rifiuti

Stando ai dati Geofor di Settembre 2013, la raccolta differenziata del Comune di San Miniato si attesta al 46,2%, un dato a dir poco basso in considerazione dell’obiettivo europeo del 65% al 31 Dicembre dello scorso anno.

scheda copia

Come si può vedere dallo schema sopra riportato (tratto dai dati Geofor) si nota l’efficienza della raccolta domiciliare e del centro di raccolta, contro l’inefficienza della raccolta stradale, che rappresenta un pessimo esempio di suddivisione dei rifiuti.

 Attualmente la produzione di rifiuto indifferenziato per cittadino è di circa 250 kg annui.

Settimana_Europea_Riduzione_RifiutiConsiderando che la raccolta stradale rappresenta il 74,11% del totale dei rifiuti raccolti, si può facilmente constatare che trasformandola in raccolta porta a porta si potrebbe arrivare ad una produzione di rifiuti indifferenziati pro-capite di 86 kg annui, riducendo sensibilmente il rifiuto destinato a discariche ed inceneritori.

Può sembrare un obiettivo utopico, ma basta pensare che questo è già realtà a Capannori (LU) a 40 Km di distanza da noi, dove dal 2005 al 2009 si è passati da una produzione pro-capite di rifiuto indifferenziato da 425 a 152 kg annui.

È qui evidente che rimuovere i cassonetti stradali dall’intero territorio comunale è il primo passo da fare per poter raggiungere un alto livello di raccolta differenziata.

Altri accorgimenti come l’adozione della tariffa puntuale e il potenziamento della stazione ecologica comunale oltre a rappresentare un incentivo per i cittadini a non produrre rifiuti, ci avvicinerebbero, e non di poco, all’obiettivo “Rifiuti Zero”.

Lascia un commento